TIROCINI: NEL LAZIO LA SOGLIA MINIMA PASSA A 800 EURO

immagine-bacheca-lavoro

Ago 9, 2017 dbnews, Lavoro 0 498 Views

 
La Regione Lazio è dalla parte dei diritti dei lavoratori per una vera formazione sul lavoro. Le novità annunciate oggi dall’Assessore Valente infatti prevedono che a partire da ottobre tutti i tirocini extracurriculari saranno retribuiti con almeno 800 euro al mese, ben al di sopra della soglia minima di 300 euro prevista dalle linee guida nazionali. Inoltre i tirocini potranno avere una durata massima di 6 mesi e non potranno svolgersi durante le ore notture. Solo per le persone con disabilità e svantaggiate è prevista una durata maggiore, fino a 24 mesi.
 
Tutte misure capaci di contrastare la tentazione da parte di alcune aziende di usare i tirocini al posto dei contratti di lavoro veri e propri. Situazioni in cui con dei minimi rimborsi spese vengono sfruttare persone in difficoltà o che non hanno alternative.
 
Grazie all’intervento della Regione e dell’Assessore Valente restituiamo quindi maggior dignità e valore al ruolo del tirocinante che da ottobre potrà avere una retribuzione quasi tripla rispetto al resto d’Italia e soprattutto un periodo d’apprendimento breve, massimo sei mesi. Un provvedimento che va incontro anche a tutti quei tirocinanti maturi, persone over 40 che decidono di impegnarsi in un tirocinio per rientrare nel mondo del lavoro.
 
Azioni come questa rendono chiaro che per combarre l’esclusione sociale e disoccupazione bisogna continuare ad investire su politiche attive efficaci, che da una parte formano le persone e dall’altra garantiscono un reddito adeguato.
 

Share this on: Facebook // Twitter // Delicious // Digg // Reddit // Stumbleupon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

® 2013 Daniela Bianchi
Top