REGIONE LAZIO RADDOPPIA LE RISORSE REGIONALI PER LE CASE FAMIGLIA PER MINORI

4-famiglia

Dic 21, 2017 Progetti, sociale 0 367 Views

Le case famiglia per minori del Lazio potranno contare su una retta minima giornaliera di 100 euro e sul raddoppio delle risorse regionali.

E’ quanto deciso dalla Giunta Zingaretti che con unadelibera ha fissato per la prima volta una tariffa minima di riferimento a livello regionale per l’accoglienza nelle strutture residenziali per i minori in difficolta’(case famiglia, gruppi appartamento e comunita’ educative)e ha disposto l’aumento da 3 a 6,4 milioni dell’apposito stanziamento annuale destinato ai Comuni.

Si tratta di un aumento del 30% circa rispetto all’attuale situazione per rispondere ai bisogni delle persone piu’ fragili, innanzitutto i bambini, che vivono in casa famiglia. Nel prossimo triennio la retta verra’ adeguata passando dall’attuale retta media di 74,00 euro al giorno pro-capite ad una retta minima di riferimento per tutto il territorio della Regione Lazio di 100,00 euro nel 2019.

Con uno sforzo enorme siamo riusciti in un’impresa storica per il Lazio: l’introduzione della tariffa minima e il raddoppio delle risorse economiche alle Case famiglia per minori – ha dichiarato il presidente delle Regione Lazio, Nicola Zingaretti – Siamo orgogliosi di questa operazione perché investiamo sul miglioramento della qualità dell’accoglienza: si tratta di un fatto di giustizia sociale nei confronti degli oltre 1700 bambini e dei ragazzi del Lazio che hanno bisogno di un percorso assistenziale continuo che permetta loro di superare la condizione di disagio e un aiuto concreto ai Comuni del Lazio”.

La nostra riforma regionale del welfare ci impone di assicurare un livello omogeneo di prestazioni anche per quanto riguarda le strutture residenziali e semiresidenziali per minori con fragilità sociali”, spiega l’assessore alle Politiche sociali della Regione Lazio, Rita Visini, “mentre oggi sul territorio sono presenti situazioni molto diversificate e le rette erogate dai Comuni sono insufficienti a garantire un funzionamento efficiente delle case famiglia”. Inoltre, conclude l’assessore, novità in vista anche per l’accoglienza dei minori con disabilità: “la Giunta ha stabilito che nel loro caso le tariffe minime dovranno essere ulteriormente maggiorate per far fronte al carico assistenziale supplementare: un decreto del Commissario ad acta stabilirà a breve i nuovi costi a carico delle Asl competenti”.

Share this on: Facebook // Twitter // Delicious // Digg // Reddit // Stumbleupon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

® 2013 Daniela Bianchi
Top