DISABILITA’: ECCO COME LA REGIONE LAZIO AIUTA NELL’INGRESSO AL LAVORO

donna_disabile_lavoro

Ott 13, 2017 dbnews, Lavoro 0 893 Views

Non voler lasciare nessuno indietro è uno dei principi che ci ha guidato in questi anni e che cerchiamo di portare dentro ogni azione. L’ultima di queste è il bando per sostenere i tirocini dedicati alle persone con disabilità. 6 mln di euro che permetteranno ai diversamente abili di svolgere un’esperienza lavorativa e formarsi accompagnati da un tutor e con un’idennità mensile di 800 euro. Invece di tenere le persone a casa, noi preferiamo dare un’opportunità, per rimettersi in gioco e contribuire alla crescita e al benessere collettivo. Qui i dettagli del bando http://www.regione.lazio.it/rl_lavoro/?vw=newsDettaglio&id=190

 
IL BANDO

Con determinazione dirigenziale n. G13625 del 6 ottobre 2017 è stato approvato l’Avviso pubblico finalizzato a favorire l’ingresso nel mercato del lavoro di persone con disabilità attraverso la promozione di tirocini extra-curriculari (DGR n.533/2017) della durata di 6 o 12 mesi. Al tirocinante è riconosciuta una indennità pari ad 800 € mensili. Durante il percorso di tirocinio è prevista la presenza di un tutor specialistico.
 
Destinatari

Persone con disabilità, iscritte al collocamento mirato (L.68/1999 e s.m.i.):
 
Modalità di partecipazione

I destinatari potranno rivolgersi ad uno dei soggetti promotori ammessi all’Elenco regionale consultabile a questo link e chiedere di essere inseriti in un progetto da inoltrare alla Regione Lazio per il relativo finanziamento a decorrere dal 10 ottobre 2017.

 
Soggetti ospitanti

Le imprese, le fondazioni, le associazioni e gli studi professionali con almeno una sede operativa nel territorio della Regione Lazio.

Risorse finanziarie
Per la realizzazione dei progetti di tirocinio la Regione rende disponibile nell’ambito del POR FSE 2014-2020 uno stanziamento complessivo di € 6.000.000, “a sportello”.
 
Assistenza

Per assistenza e supporto, anche in fase di presentazione dei progetti, è possibile rivolgersi al seguente indirizzo di posta elettronica a partire dal giorno di pubblicazione dell’Avviso:
tirocinidisabiliFSE@regione.lazio.it
 
LE SPESE COPERTE DALLA REGIONE
I costi ammessi al rimborso del presente Avviso sono così definiti ed identificati:
A) Servizio di promozione
Il rimborso per i costi di promozione del tirocinio sostenuti dal soggetto promotore è pari a
500 € relativo al livello di profilazione del tirocinante considerato alto poiché è massima la
distanza dal mercato del lavoro in termini di occupabilità. L’importo è stabilito in base
all’UCS relativa alla misura 5 di Garanzia Giovani definita nell’Atto Delegato di cui al
Regolamento di cui al Reg. 90/2017 ed al quale la Regione Lazio ha inviato formale
domanda di adesione.
 
B) Indennità di tirocinio
L’indennità di tirocinio è fissata in € 800,00 mensili per un massimo di 4.800,00 euro per
tirocini di durata pari a 6 mesi e di euro 9.600,00 per tirocini di durata pari a 12 mesi. Detti
importi sono fissati ai sensi dell’art. 67.5 lettera a i) del Regolamento 1303/2013, sulla
base dell’importo stabilito dall’art. 15 co. 1 della D.G.R. 533/2017.
 
C) Spese per tutoraggio specialistico
È riconosciuta al soggetto promotore la spesa per l’attività di tutoraggio specialistico volta
ad orientare ed accompagnare l’inserimento del destinatario presso il soggetto ospitante
ed a seguirne l’andamento nell’arco della durata del tirocinio. Le ore sono riconosciute in
base all’UCS definita nella nota metodologica allegata (All. 6) pari a 35 euro/ora, e
corrispondente al costo previsto per la figura di tutor e orientatore, V livello di
inquadramento del CCNL corrispondente, secondo i massimali di seguito riportati
Tipologia destinatario Durata n. ore massimo Importo massimo
A 6 mesi 40 € 1.400
A 12 mesi 58 € 2.030
B 6 mesi 25 € 875
B 12 mesi 39 € 1.365
 
D) Spese per la gestione finanziaria, amministrativa e contabile del tirocinio
È riconosciuta la spesa per la gestione finanziaria amministrativa e contabile del tirocinio.
La spesa è riconosciuta fino ad un massimo di 2 ore/mese per ogni mese di svolgimento
del tirocinio, secondo l’UCS come definita nella nota metodologica (All.6) pari ad euro
32,5/ora corrispondente al costo previsto per un amministrativo, IV livello di
inquadramento del CCNL corrispondente. In maniera esemplificativa, le ore riguardano la
verifica della corretta tenuta dei registri, verifiche mensili delle presenze, l’interlocuzione
con l’ufficio amministrativo e il personale del soggetto ospitante, la elaborazione dei
cedolini paga, la gestione dei pagamenti mensili e delle transazione bancarie,
predisposizione del CUD ed ogni altra attività afferente alla gestione finanziaria,
amministrativa e contabile del tirocinio.
Gli importi massimi per ciascun tirocinio ammontano pertanto a:
Durata Importo massimo
2 ore (su base mensile) € 65
6 mesi € 390
12 mesi € 780
 
E) Spese per la assicurazioni e fideiussione
È riconosciuta la spesa per l’assicurazione INAIL e di responsabilità civile verso i terzi del
tirocinante fino ad un massimo di € 250. E’ inoltre riconosciuta la spesa per la garanzia
fideiussoria. Tali spese sono riconosciute a costi reali dietro presentazione dei giustificativi
di spesa.

Share this on: Facebook // Twitter // Delicious // Digg // Reddit // Stumbleupon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

® 2013 Daniela Bianchi
Top