Da “Ciociaria Oggi”: Bianchi, la sinistra si costruisce dal lavoro

Daniela Bianchi

Nov 24, 2015 dbnews, Lavoro, Rassegna Stampa 0 857 Views

Articolo di “Ciociaria Oggi” del 24 novembre 2015

 

Cosa serve ai cittadini e alle nostre comunità? Cosa ci chiedono? Cosa dobbiamo fare per innovare il nostro territorio e spezzare un immobilismo che ci fa percepire, prima dentro e poi fuori, come una terra con poche prospettive? Partirei da queste riflessioni per spiegare il senso di una nuova forza politica. Oggi si chiama “Sinistra Italiana” e non ha nulla a che fare con un velleitarismo inconcludente. Anzi, mi batterò per dare un valore di aggregazione ampio, se necessario anche chiedendo di cambiare il nome. Non è né una forza di nostalgici né tantomeno un conclave di antirenziani. Perché non è di questo che ha bisogno il Paese. Siamo in cammino per costruire una nuova realtà fatta di persone capaci e determinate che non solo parlano di cambiamento, ma hanno il coraggio di metterlo in pratica.  E di cambiamento ha un grande bisogno la nostra provincia e la sua politica.

 

Le priorità su cui lavorare sono tante, una su tutte si chiama lavoro. Che non significa far lavorare gli amici degli amici, ma avanzare proposte e politiche chiare per lo sviluppo.  Dalla valorizzazione delle aree naturali e dei cammini, all’avvio delle Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate, (Apea), al rilancio di uno sviluppo sostenibile con i Contratti di Fiume per passare a politiche sociali capaci di guardare a chi è più in difficoltà. E parliamo anche di reddito di cittadinanza. Si. Viste le sollecitazioni ci tengo a sottolineare che ci si lavora concretamente.

 

Così come il tema sanitario che non può continuare ad essere vissuto solo come la difesa del singolo posto letto nel singolo ospedale della singola città o peggio in una lotta per accaparrarsi la poltrona di manager. La domanda da farci è: abbiamo gli standard migliori del servizio sanitario nel nostro territorio? Come possiamo migliorarlo in tempi rapidi? Intendo settimane, mesi. Non anni. Tutto questo sotto la matrice della innovazione sociale. Un cambio di paradigma per tenere insieme il tema dei diritti e della crescita.

Verrebbe da dire, tutto bello, tutto condivisibile, ma come si mette in pratica tutto questo? La forza sta nei cittadini che chiedono a gran voce il cambiamento e negli amministratori capaci di coglierlo. Gli obiettivi e le cose elencate rimarranno sulla carta o magari torneranno buone per qualche campagna elettorale se dal basso non arriverà un forte spinta.

 

Ed è quella che cercheremo e raccoglieremo con un tour in 7 tappe che toccheranno le principali città della provincia di Frosinone. In questi eventi ci confronteremo, approfondiremo ma soprattutto guarderemo negli occhi tanti cittadini, associazioni e comitati per fare nuova politica.  Dovrà nascere una forza aggregante e soprattutto capace di governare per cambiare il Paese. Per farlo partiamo da un dato: il 21% degli italiani, secondo l’Istituto Piepoli,  è pronto a sostenere questa nuova compagine se l’offerta sarà all’altezza. Spetta ora a noi dare una risposta credibile e concreta a questa  voglia di rappresentanza.  Partendo da valori come la giustizia sociale e la difesa degli ultimi che si legheranno all’innovazione e alla consapevolezza di dover essere concreti e veloci. Velocissimi.

Share this on: Facebook // Twitter // Delicious // Digg // Reddit // Stumbleupon

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/mhd-01/www.danielabianchi.it/htdocs/PartecipaCondividiProgetta/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

® 2013 Daniela Bianchi
Top